logo premio

VIª EDIZIONE
10 AGOSTO 2009
Parco Archeologico di Selinunte

L’Associazione Culturale Pino Veneziano ha il piacere di comunicare di aver conferito il Premio Pino Veneziano 2009 all’archeologo  Vincenzo Tusa.
Il conferimento del premio è avvenuto il 10 agosto alle ore 21:30 nel Parco Archeologico di Selinunte in occasione del concerto di presentazione del libro-cd tributo al cantastorie di Selinunte a cui hanno partecipato numerosi artisti e scrittori del panorama musicale e culturale italiano.

La VI edizione del Premio intende valorizzare, attraverso la figura di Pino Veneziano e nel solco delle precedenti edizioni, la grande forza simbolica del mare, che a Selinunte è anche risorsa ambientale, paesaggistica, culturale ed economica: gli incontri fra culture e genti che da sempre ha favorito; il Mare Nostrum, culla di civiltà, oggi solcato da nuove drammatiche migrazioni; le nuove sintesi e prove di dialogo, non sempre facile, fra culture diverse.

Hanno partecipato al concerto Pippo Pollina, Etta Scollo, Enrico Stassi, Clara Salvo, Matilde Politi, Michela Musolino, Rocco Pollina e la Banda di Paceco "Maestro Asaro",  Umberto Leone e i  "Palermo Art Ensemble".

Tra gli ospiti della serata era presente anche lo scrittore Vincenzo Consolo.



Tusa

Motivazioni del "Premio Pino Veneziano 2009" all’Archeologo Prof. Vincenzo Tusa
Il prof. Vincenzo Tusa, recentemente scomparso, durante la sua attività di Sovrintendente ai Beni Archeologici della provincia di Trapani è riuscito a proteggere questo pezzo di territorio  dalle speculazioni mafiose dei cugini Salvo. Ottenuto l’esproprio dei terreni , è riuscito a costituire il Parco Archeologico più esteso di Europa. Anche se sono numerosi i riconoscimenti che egli ha avuto in campo nazionale e internazionale per l’altissimo valore della sua attività culturale, noi vogliamo celebrarlo e premiarlo soprattutto per il lato umano che lo ha contraddistinto nel rapporto avuto con gli abitanti della borgata di Marinella di Selinunte. Infatti Tusa riuscì a convertire gli autori degli scavi clandestini in custodi del tesoro archeologico selinuntino, impiegandoli come guardiani del parco e usufruendo della loro esperienza per compiere, invece, scavi legali. Questo vogliamo premiare: il grande amore che Vincenzo Tusa ha avuto per il territorio e per gli abitanti di Selinunte.



Ufficio Stampa – Segreteria Organizzativa:
Umberto Leone: 349 72 05 214




ASSOCIAZIONE PINO VENEZIANO
VIA BRESCIANA 11, 91022  CASTELVETRANO/TP
info@pykaleone.com 
tel. 0924 1934664